Cappe cucine industriali

Cappe delle cucine industriali: aspirazione o filtrazione?

44

La cappa è un elemento fondamentale di ogni cucina, specialmente di quelle industriali dove la produzione di fumi e vapori è elevata e dove c’è la necessità di preparare contemporaneamente un numero elevato di pietanze e dove lavorano simultaneamente più fornelli. Ristoranti, pizzerie, mense, ma anche bar, pub e qualsiasi locale che disponga di una cucina industriale deve installare una cappa adeguata ed efficiente.

Le esigenze delle cucine industriali

L’aspirazione dei fumi è un’esigenza e un obbligo per le cucine industriali. Un obbligo di legge che prevede l’installazione di cappe che permettano l’aspirazione dei fumi prodotti durante la preparazione delle varie pietanze e un’esigenza per garantire un luogo di lavoro sano e pulito e una cottura di pietanze diverse sempre genuina, sana e ottimale. Ristoranti, pizzerie, pub, mense, alberghi, villaggi e qualsiasi locale che disponga di una cucina di tipo industriale sa dell’importanza di poter contare su un sistema efficiente di gestione dei fumi. Questo può avvenire attraverso una cappa aspirante o anche una cappa filtrante. Conosciamone le differenze per capire qual è la soluzione più efficiente e vantaggiosa.

Le caratteristiche delle cappe per le cucine industriali

Per le cucine industriali le cappe devono assicurare prestazioni eccellenti, ancor più delle tradizionali cappe presenti nelle cucine domestiche. La prima caratteristica che devono avere è quella di avere una portata d’aria adeguata alle dimensioni della cucina per assicurare un ricambio dell’aria ottimale. Le cappe per le cucine industriali possono essere aspiranti o filtranti. Nel primo caso si avvalgono di un ventilatore elettrico che aspira l’aria catturando attraverso appositi filtri gli odori e i vapori e, attraverso una canna fumaria, convogliarli verso l’esterno dell’edificio. Le cappe filtranti, invece, sono quelle che non necessitano di una canna fumaria e per questo sono ideali per tutti quei locali commerciali che hanno limitazioni o problemi nell’installarne una. Inoltre sono dotate di un sistema di filtrazione che cattura gli odori e i fumi della cucina impedendo che questi vengano reimmessi nell’ambiente.

Contro gli odori da cucina: i carboni attivi

Qualunque sia la cappa presente all’interno di una cucina, ristoranti, pub, pizzerie, mense e tutti i locali che svolgono attività di ristorazione devono poter contare su un sistema di gestione degli odori. Questo è un obbligo di legge per ottenere l’autorizzazione per l’esercizio dell’attività, ma anche un’impellente necessità cui molti ristoratori devono far fronte per evitare lamentele e disagi da parte del vicinato. Chi abita sopra o accanto a un ristorante, un pub, una pizzeria o un altro locale dedito alla ristorazione conosce perfettamente i fastidi derivati dai costanti e pesanti odori che provengono da quegli edifici.

Il problema non si risolve esclusivamente con l’installazione di una cappa, ma dotandola di un sistema che catturi tutte le sostanze presenti all’interno dei fumi della cucina.

I carboni attivi, grazie alle loro capacità adsorbenti sono la soluzione ottimale per la depurazione aria delle cucine industriali, riducendo nettamente l’impatto inquinante sull’ambiente derivato da fumi, vapori e odori. Qualunque sia la cappa, la sua posizione ed efficienza di aspirazione, la dimensione della cucina, la tipologia di impianti per la cottura dei cibi, i carboni attivi offrono sempre una soluzione efficace ed ecologica per mantenere la cucina pulita e con un’aria sana ed evitando di provocare fastidi e generare controversie con il vicinato.

Più letti

Categoria: Filtrazione

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu